Corto animato

Da piccolo leggevo le avventure di Corto Maltese sul Corrierino, ma devo confessarvi che la mia passione per questo personaggio si è rinvigorita grazie alla televisione.
Che sarebbero cominciate le trasmissioni delle puntate di Corto Maltese, lo lessi sul giornale. Ricordai fin da subito chi fosse quel personaggio! Decisi che non me lo sarei perso! Non so esattamente a quale anno mi sto riferendo, ma fu in seguito all'incontro televisivo che iniziai la ricerca del materiale cartaceo. Ora possiedo tutta la collezione dei tascabiLizard, per lo più in prima edizione, quelli con il prezzo in lire!
Poi arrivarono i primi regali a tema: compleanni e Natali vari...

E' del mio ultimo compleanno che vi devo parlare.

Tempo fa vi confidai che mi sarebbe piaciuto riceve come regalo di compleanno l'edizione speciale della Ballata ...è rimasta un sogno. Pazienza, tuttavia non mi posso lamentare perché mia sorella (che donna!) mi ha regalato la serie completa dei DVD di Corto Maltese appena uscita in un cofanetto di sei DVD.
Grande!

Penso che abbia speso qualcosa come 60.00 €... Comunque, costato quel che è costato, adesso dispongo anche della versione animata di Corto Maltese!

Un po' di storia (fonte: RaiNet):

Per molto tempo Hugo Pratt aveva sempre detto no ai tanti progetti di trasformare le storie di Corto Maltese in cartoni animati. Solo nel 1992, Pratt finalmente acconsentì alla proposta del produttore Robert Réa, della società francese Ellipseanime, del gruppo Canal +, che aveva appena realizzato una serie d'animazione su un altro personaggio di culto come "Tintin" di Hergé, universalmente apprezzata per la capacità di far rivivere sullo schermo lo spirito originale delle strisce a fumetti. La sfida di Corto Maltese era però più impegnativa. Come restare fedeli allo spirito "adulto" degli album di Hugo Pratt, pieno di avventura e poesia ma anche di furore, di sangue, di violenza? Nessuna televisione si era ancora arrischiata nella produzione di una serie a cartoni animati per un pubblico adulto. Ma la magia di Corto Maltese e del suo mondo fantastico sono riusciti, sia pure in un lungo arco di tempo e tra tante difficoltà, a rendere il progetto fattibile. Quando tra il 1994 e il 1995 il primo schema del progetto fu presentato da Ellipseanime ai mercati internazionali, la RAI aveva appena costituito nell'ambito della struttura cinema e fiction un settore per la produzione di cartoni animati. E Rai Fiction è divenuta sin dall'inizio il partner principale del gruppo francese per la produzione di "Corto Maltese". La fedeltà all'opera originale di Hugo Pratt è stata la stella polare dell'intero progetto, che si è avvalso, come ulteriore elemento creativo italiano, delle musiche composte dal maestro Franco Piersanti. Il progetto "Corto Maltese" comprende un film e una serie televisiva. Il film, tratto dal libro "Corte Sconta detta arcana", è stato completato nel 2002, presentato come evento speciale al Festival di Locarno, e distribuito con successo nelle sale in Francia. La serie, della stessa qualità editoriale, comprende gli altri libri di Pratt a partire da "La Ballata del Mare Salato". Terminata l'edizione italiana (con Luca Ward che dà voce a Corto), la serie approda adesso su RAITRE, che sin dall'inizio aveva accolto con entusiasmo la prospettiva di presentare Corto Maltese ai propri spettatori.

E' da ricordare tuttavia, cosa che qui sopra non è menzionata, che esiste un tentativo precedente di trasformazione del fumetto di Corto Maltese in una versione televisiva realizzata negli anni Settanta. Risale, infatti, al 7 dicembre 1972 la puntata (l'ultima) del programma per ragazzi trasmesso dalla Rai, Gulp! (il cui nome, meglio conosciuto, sarà Supergulp!), tutta dedicata al marinaio protagonista delle avventure di Hugo Pratt.

Adesso per completare la mia collezione mi manca all'appello il lungometraggio realizzato dallo stesso entourage di R. Réa, "Corte Sconta detta arcana"...solo il tempo di racimolare un po' di soldi spendibili in queste cose!

Se siete interessati vi consiglio di dare uno sguardo alle offerte di elleu multimedia. C'è sempre qualcosa di allettante.

A presto e Buona Pasqua!

1 commento:

valentina ha detto...

io al massimo posso passartelo masterizzato(purtroppo)...lo volevo originale...gli altri, a parte "La casa dorata di Samarcanda" sono tutti originali(meraviglia delle meraviglie)..."Sotto la bandiera dell'oro" lo avrò visto 4 volte in una giornata :D:D:D(la follia lo so...ma che posso farci...è una droga come il fumetto)

A bientot collega prattiano e Buona Pasqua anche a te!!!